• 17 April 2024

L’uomo ritrovato oggi avrebbe perso la vita rimanendo carbonizzato all’interno del proprio camion.

Mentre si monitora la situazione della nave, si cercano gli altri 10 dispersi
Un uomo è stato trovato morto, carbonizzato in un camion, a bordo del traghetto andato a fuoco venerdì scorso a nord di Corfù, tra l’Italia e la Grecia. Lo riferiscono i vigili del fuoco sul posto. Un altro passeggero, invece, si sarebbe messo in salvo grazie all’intervento della guardia costiera: si tratta di un 21enne bielorusso che era rimasto a poppa della nave in fiamme.
Sono ancora 10 le persone disperse: tutti camionisti che dormivano a bordo dei loro mezzi, tra loro ci sono tre greci e nessun italiano.Paul Kyprianou, delle relazioni esterne di Grimaldi Lines, ha intanto fatto sapere che “la pratica di alloggiare nei garage non è assolutamente lecita sulla base di una normativa internazionale. Noi ci atteniamo alla norma e abbiamo delle ronde apposite: membri dell’equipaggio che controllano. Può essere che ci siano camionisti che non seguono le indicazioni”. E in merito alle testimonianze che hanno parlato, in precedenti traversate, di “stranieri che accendevano i fuochi giù nei garage, facevano feste con l’autoradio dei furgoni, si ubriacavano”, Kyprianou ha replicato di trovare “grave che si sia acceso un fuoco a bordo: noi siamo l’unica compagnia su questa tratta che ha vietato il camping on board perché sappiamo che potrebbe essere causa di incidenti”.
Grimaldi: “Nessun overbooking” Il gruppo Grimaldi replica inoltre alle accuse del sindacato greco degli autotrasportatori professionisti spiegando: “Il sistema di prenotazione elettronica per merci e passeggeri del gruppo non consente alcun overbooking; nel caso particolare dei passeggeri, solo il 42% della capacità era occupata nel viaggio dell’Euroferry Olimpia”. E precisa: “In termini di sistemazione dei passeggeri, le 77 cabina (pari a 308 posti l etto) e le 409 poltrone reclinabili della nave potevano ospitare senza alcun problema e comodamente i 239 passeggeri (di cui 159 autisti) che viaggiavano a bordo (per un viaggio di 9 ore e non 25 ore)”.
Intanto la nave Florencia della Grimaldi Lines con a bordo 48 sopravvissuti all’incendio del traghetto Euroferry Olympia è arrivata nel porto di Brindisi. Fra loro alcuni italiani.

Author

areatecnica@scagency.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *