• 27 May 2024

 I militari del Comando Provinciale hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione degli arresti domiciliari a carico di tre imprenditori per l’ipotesi di reato di bancarotta fraudolenta.

In data odierna, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Firenze hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione degli arresti domiciliari, emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Firenze su richiesta della Procura della Repubblica di Firenze, a carico di tre imprenditori per l’ipotesi di reato di bancarotta fraudolenta.

Come vagliato dal Giudice per le indagini preliminari nell’ordinanza che ne ha disposto l’arresto, i tre imprenditori sono stati ritenuti allo stato responsabili di bancarotta fraudolenta a danno di una società, intestata a terzi ma a loro ricondotta all’esito delle indagini, che ha gestito nel tempo un ristorante attraverso un affitto d’azienda. Le indagini, eseguite dalla Sezione di Polizia Giudiziaria della Guardia di Finanza in servizio presso la Procura della Repubblica di Firenze, hanno portato anche a ipotesi di false comunicazioni sociali nella tenuta dei bilanci di esercizio del ristorante nonché di circonvenzione di incapace, che sarebbe stata attuata, in questo caso, da due degli imprenditori arrestati nei confronti di un’anziana coppia per far acquistare le quote del ristorante e appropriarsi di loro disponibilità economiche.

Il procedimento è attualmente pendente in fase di indagini e l’effettiva responsabilità delle persone indagate, in uno con la fondatezza delle ipotesi d’accusa mosse a loro carico, saranno vagliate nel corso del successivo processo. Non si escludono ulteriori sviluppi investigativi e probatori, anche in favore delle persone sottoposte ad indagini.

Author

areatecnica@scagency.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *