• 14 June 2024

Furto nella notte all’interno della Basilica di San Nicola, il santo di Myra, patrono di Bari, venerato anche da migliaia di fedeli russi e dagli ortodossi e, per questo, nelle ultime settimane invocato come simbolo di pace. Intorno alle 4, ignoti si sono introdotti all’interno della Basilica di San Nicola asportando quanto nelle mani della statua del Santo: il libro con tre palle d’argento e una croce in argento con alcune gemme; dall’altra mano, un anello in oro con alcune pietre.

È stata inoltre asportata una collana reliquiaria, nonché il contenuto delle cassette delle offerte.

Indagini in corso a cura della squadra mobile.

“La notizia del furto di parte degli oggetti sacri della statua di San Nicola in Basilica mi lascia sgomento. Un atto non solo sacrilego ma fortemente offensivo per la comunità di fedeli e devoti nicolaiani e per la città di Bari, che intorno al messaggio del suo Santo patrono ha costruito gran parte della sua identità”.

Così il sindaco di Bari e presidente Anci, Antonio Decaro. “Aver sottratto i simboli più evocativi della vita e della missione del vescovo di Myra – evidenzia – significa aver ferito profondamente la città”.

Questo il suo commento sul suo profilo istituzionale su facebook: “

Stamattina Bari si è svegliata con una notizia che mai avremmo voluto sentire, né commentare. Qualcuno stanotte è entrato nella Basilica di San Nicola e ha rubato alcuni oggetti sacri dalla statua del santo patrono. Un atto sacrilego e fortemente offensivo per la comunità di fedeli e devoti nicolaiani e per la città di Bari. Aver sottratto i simboli più evocativi della vita e della missione del vescovo di Myra significa aver ferito profondamente la città. Spero che l’autore di questo gesto meschino e inqualificabile si penta presto e che riconsegni ai padri domenicani quanto sottratto. Perché non ci può essere nessuna giustificazione per rubare nel luogo che custodisce la vita e la storia di tutti noi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *