• 17 April 2024

Il concorso per diventare docenti abilitati all’insegnamento di latino e greco si è tenuto il 4 aprile scorso. Hanno partecipato migliaia di persone in tutta Italia. Molti di loro sono già stati immessi in ruolo, hanno una cattedra, stanno insegnando e hanno uno stipendio.

Non è andata così per i concorrenti di Puglia, Calabria, Campania e Sicilia per i quali la graduatoria non è mai stata pubblicata. Una «beffa». L’odissea è contenuta in una lettera inviata anche alla Gazzetta.

Dopo aver superato lo scritto, i candidati di Calabria, Campania, Puglia e Sicilia hanno svolto le prove orali tra il 4 e il 19 luglio, di fronte alla commissione insediata nel liceo scientifico «Tito Lucrezio Caro» di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *