• 4 March 2024

EVVIVAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA PATRICK ZAKI RICEVE LA GRAZIA!!!!

Il presidente egiziano al-Sisi ha concesso la grazia al ricercatore egiziano condannato ieri a 3 anni di carcere

L’Egitto grazia Patrick Zaki. Il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha concesso la grazia al ricercatore dell’Università di Bologna, condannato ieri a tre anni di reclusione, quasi 2 dei quali già scontati.

Nella giornata di ieri, Zaki è stato condannato a tre anni di carcere per aver denunciato la discriminazione dei cristiani, un verdetto che ha spinto diversi esponenti dei diritti umani ad abbandonare il «dialogo nazionale» lanciato dal governo per dare voce a tutti.

La sentenza della corte speciale non era appellabile e di conseguenza ieri Zaki era stato arrestato immediatamente nell’aula del tribunale. Zaki era stato condannato a 3 anni, ma avendo già scontato 22 mesi in carcere, sarebbe rimasto in carcere per ulteriori 14 mesi. A seguito della condanna si sono susseguiti gli appelli per richiedere la grazia sia dal governo italiano sia da parte di quello statunitense. «Abbiamo ricevuto segnali positivi dallo Stato» sulla richiesta di grazia avanzata per Patrick Zaki, aveva scritto su Facebook Tariq Al-Awadi, attivista per i diritti umani e membro del Comitato presidenziale per la grazia, che aveva presentato una richiesta formale di grazia immediata per l’attivista e ricercatore egiziano. Il presidente egiziano Al-Sisi ha concesso la grazia anche a Mohamed al-Baqer, l’avvocato di Alaa Abdel Fattah, il più noto prigioniero politico egiziano, secondo quanto r il quotidiano statale al-Ahram.

Lepore: «Grande gioia per Bologna: lo aspettiamo qui»
«È una grande gioia per Bologna, spero significhi abbracciarlo presto e riaverlo in città – ha commentato il sindaco Matteo Lepore -. Bisogna ringraziare anche tutti gli attivisti che si sono spesi per Patrick Zaki, Amnesty, il rettore, la professoressa Rita Monticelli, i governi che si sono succeduti e anche l’ultimo governo, che ha dialogato con l’Egitto. Per ora mi fermo qui, attendiamo altre notizie e speriamo che Patrick possa lasciare il Paese per averlo qui, è una grande gioia per Bologna, lo voglio ripetere».

Author

areatecnica@scagency.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *