• 2 March 2024

TARANTO, violentata a 10 anni dal 70enne amico di famiglia
Oggi la giovane ha 18 anni: si era chiusa in se stessa e subiva le violenza senza raccontare nulla a nessuno

Aveva solo 10 anni quando sarebbe diventata vittima degli insani appetiti sessuali di un amico di famiglia.

Violenze andate avanti tra il 2013 e il 2019 e che solo a distanza di tanti anni la vittima ha deciso di raccontare e denunciare alle forze dell’ordine. Nei guai è finito un uomo che oggi ha 71 anni: le accuse della ragazza, a distanza di 10 anni dai primi episodi di violenza, ha spinto la procura a chiedere che le sue accuse vengano cristallizzate all’interno di un incidente probatorio.

Il pm Marzia Castiglia ha quindi chiesto e ottenuto l’anticipazione del processo: il gip Fulvia Misserini ha accolto la richiesta e, se confermate nell’incidente probatorio, le accuse della 18enne diventerebbero già una prova contro l’uomo ben prima dell’avvio di un processo.

Secondo quanto si legge negli atti dell’inchiesta quelle violenze brutali avrebbero spinto la bambina a chiudersi in uno stato di prostrazione al punto da subire per anni quelle molestie e non raccontare nulla a nessuno neppure ai suoi genitori.

Secondo quanto emerso dai suoi racconti, infatti, una delle tante paure che quel calvario le avrebbe causato era quello di essere colpevolizzata da quanti avessero raccolto la sua confessione.

L’udienza per esaminare la ragazza è stata fissata a settembre: in quell’occasione la vittima risponderà alle domande dell’accusa, ma anche del difensore del 71enne, l’avvocato Egidio Albanese.

Author

areatecnica@scagency.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *