• 14 June 2024

Ucraina, foreign fighter italiano filorusso morto nel Donetsk, ucciso in combattimento
Elia Putzolu, 28 anni, era originario della Sardegna ma viveva da tempo a Taganrog – nei dintorni della città russa di Rostov. E’ il terzo italiano caduto nel conflitto, dopo Edy Ongaro e Giorgio Galli, morti combattendo invece per la causa ucraina

Un italiano originario della Sardegna, è morto ieri in combattimento nel Donetsk: si era arruolato nelle milizie di Putin, nell’autoproclamata repubblica filo-russa. Viveva da tempo in Russia, nei pressi di Rostov. Era vicino alla community italiana di “Fort Rus”, che sui social si definisce “Pagina informativa e di sostegno alla resistenza dei popoli russi. Notizie e documenti sulla guerra dell’impero contro la Russia”. La notizia del decesso è stata confermata dalla Farnesina.

Elias, il terzo italiano morto in Ucraina
Elias Putzolu, di 28 anni, è il terzo (di cui si ha notizia) foreign fighter italiano, morto in combattimento da quando è iniziato il conflitto. Della presenza di un sardo tra una ventina di italiani che combattono in Ucraina, si era già parlato già alla fine di marzo dopo la morte di Edy Ongaro, 45 anni, veneto partito nel 2015, meno di un mese fa, ma sul fronte opposto, è stato ucciso in combattimento nella zona di Kharkiv Benjamin Giorgio Galli, 27 anni, originario della provincia di Varese, arruolatosi come volontario a fianco degli ucraini.

La famiglia è stata informata e ha chiesto il rientro della salma in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *