• 4 March 2024

Bimba scomparsa a Firenze, indagini a 360 gradi. Vertice in Prefettura

Stava giocando con alcuni coetanei nel cortile dell’hotel Astor, una struttura occupata alla periferia della città dove risiede la famiglia, quando la madre, intorno alle 13 di ieri, ne ha perso le tracce. Appello della prefettura: “Contattateci se la vedete”

Sono ore di febbrili indagini e di ricerche a Firenze per la scomparsa di Kataleya Mia Alvarez, la bimba di cinque anni figlia di peruviani che manca da ieri pomeriggio. Stava giocando con i coetanei nel cortile dello stabile occupato, l’ex hotel Astor, dove abita con la madre, che però al momento della scomparsa era assente perché a lavoro.

“Stiamo indagando a 360 gradi”, dice il generale dei carabinieri Gabriele Vitagliano. Dopo un sopralluogo nell’immobile, con l’ausilio dei vigili del fuoco e i cani molecolari, gli inquirenti tendono a escludere che la bimba possa essere ancora lì dentro nonostante dalle immagini di una telecamera posta sull’ingresso del palazzo, non ci sia traccia della sua uscita.

Gli accertamenti si concentrano anche sulla situazione dello stabile, dove anche recentemente ci sono stati interventi di ordine pubblico, e sulla situazione della famiglia. Il padre della bimba risulta essere detenuto. La madre è stata portata in ospedale perché ha avuto un malore.

La prefettura ha diffuso un appello affinché venga ogni segnalato ogni possibile avvistamento. Anche il sindaco Dario Nardella si è recato nello stabile in cui vive la bimba scomparsa.

Le ricerche
Per le ricerche sono stati attivati 2 diversi team di unità cinofile molecolari, una dei volontari Vab della città metropolitana di Firenze, una del Centro Cinofili Carabinieri di Firenze. Queste due unità, già nell’immediatezza conseguente alla denuncia, hanno setacciato per tutta la notte grossa porzione dell’area urbana in cui ricade lo stabile, con esiti negativi. Ma la perlustrazione della struttura prosegue anche stamani.

Sono stati anche attivati i vigili del fuoco che hanno perlustrato l’argine di un torrente vicino, il Mugnone, con esito negativo. Alle indagini, condotte dai carabinieri, partecipano la stazione di Santa Maria novella, il nucleo operativo e il nucleo investigativo.

Com’è vestita la piccola Kata
La piccola si chiama Cataleya Alvarez, conosciuta semplicemente con il soprannome di Kata. Ha i capelli e gli occhi scuri. Indossava dei pantaloncini lunghi rosa quando è scomparsa. La famiglia ha cercato con il cuore in gola, ma non è riuscita a trovarla.

E’ quindi scattata la denuncia ai carabinieri e sono partite le ricerche. Sulle tracce della piccola si è messa anche la vasta comunità peruviana e sudamericana di Firenze. Tramite il tam tam su whatsapp e gli altri social network diverse persone sono scese in strada.

Convocato vertice in Prefettura
È stata convocata per le ore 15,30 di oggi una riunione della Cabina di regia per fare un punto di situazione con tutti i soggetti coinvolti nell’attività di ricerca della bambina. Lo ha reso noto la Prefettura di Firenze

Author

areatecnica@scagency.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *