• 4 March 2024

Le armi in mano e il giubbotto antiproiettile addosso. Quattro persone – tutti uomini tra i 20 e i 59 anni – sono morte e due bambini – di due e 13 anni – sono rimasti feriti in una sparatoria a Philadelphia quando un uomo ha aperto il fuoco nel quartiere centrale di Kingsessing. La polizia ha arrestato un sospetto senza rivelarne il nome, a cui sono stati sequestrati un fucile e una pistola. L’uomo aveva addosso un giubbotto antiproiettile sotto al quale aveva disposto «diverse riviste cartacee». I colpi sono stati esplosi intorno alle 20.30 ora locale, quando in Italia erano le 2.30 del mattino. Quando gli agenti sono arrivati hanno subito identificato le vittime. Secondo le prime ricostruzioni, una di loro sarebbe stata inseguita dall’uomo fino dentro casa propria.

I soccorsi
Mentre le soccorrevano hanno continuato a sentire gli spari, ha spiegato la commissaria di polizia di Philadelphia Danielle Outlaw citata dalla Bbc. A quel punto gli agenti hanno inseguito a piedi il quarantenne mentre continuava a sparare, non è chiaro se con il fucile o la pistola. La polizia ha fermato anche un altro uomo che in maniera ancora imprecisata ha recuperato una pistola e l’ha usata per sparare al presunto omicida senza proccurargli ferite gravi. «Non siamo al corrente di relazioni tra le vittime e chi ha sparato non abbiamo idea di come tutto questo sia potuto succedere, ma fortunatamente i nostri agenti hanno agito prontamente, altrimenti ci sarebbero potute essere più vittime», ha aggiunto Outlaw, precisando che le forze dell’ordine sono al lavoro per perlustrare l’area e ottenere i filmati delle telecamere di sorveglianza.

Author

areatecnica@scagency.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *