• 21 February 2024

C’è un arresto per l’omicidio di Alexandru Ivan, il ragazzo di 14 anni di origini rumene ucciso nella notte del 13 gennaio con due colpi di pistola nel parcheggio della fermata Pantano della metro C a Monte Compatri, alle porte di Roma. Corum Petrow, 24 anni, originario dell’Europa dell’Est, era già sospettato per l’omicidio del 14enne. Si è presentato ieri sera in caserma accompagnato dai suoi due avvocati.

Il fermo è stato eseguito al termine dell’interrogatorio dai carabinieri di Frascati. Il giovane è ora nel carcere di Velletri in attesa dell’udienza di convalida del fermo.

Secondo gli investigatori, il 24enne si trovava nell’auto da cui sono partiti i colpi che hanno ucciso il povero Ivan assieme ad altri tre uomini. Uno di loro era già stato identificato e ricercato sin dalle ore successive all’omicidio.

Dalle prime indagini risulta che, nelle ore precedenti al delitto, gli uomini avessero avuto un diverbio in un bar di via Casilina a Roma. Il 24enne arrestato non sarebbe stato presente a questo incontro, ma avrebbe avuto con il patrigno della vittima – presente al momento del delitto – la telefonata in cui è stato fissato l’appuntamento ‘chiarificatore’. Appuntamento che è stato invece la circostanza della morte del giovane Alex.

Author

areatecnica@scagency.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *