• 21 February 2024

Una persona è stata arrestata e portata in carcere, e altre due sono state raggiunte da una misura di divieto provvisorio di esercizio dell’attività imprenditoriale: è il bilancio dell’operazione ‘Cassetto distratto’ eseguita dai militari della guardia di finanza del comando provinciale di Barletta.

Gli indagati avrebbero compensato crediti di imposta inesistenti e derivanti da lavori edili mai realizzati, abbattendo le imposte che avrebbero dovuto versare al fisco.
Si tratta di due uomini e di una donna, operanti nel settore della grande distribuzione, accusati in concorso, e a vario titolo, di truffa e reati tributari e fallimentari.
Nell’ambito delle indagini, coordinate dalla procura di Trani, sono stati sequestrati beni, mobili e immobili, per un valore complessivo di oltre sei milioni di euro.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà questa mattina alle 10 nella sede del comando provinciale della guardia di finanza di Barletta.

Author

areatecnica@scagency.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *