• 17 April 2024

Putin firma il riconoscimento del Donbass. “Ucraina mai stata una vera nazione”

Il presidente russo, Vladimir Putin, nei suoi colloqui telefonici con il presidente francese, Emmanuel Macron, e il cancelliere tedesco Olaf Scholz, ha informato i due leader che “intende firmare un decreto” sul riconoscimento delle due autoproclamate repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk.

Putin, ha riferito il Cremlino, ha riferito a Macron e Scholz “dei risultati della riunione del Consiglio di sicurezza della Federazione russa, che ha considerato l’attuale situazione sul Donbass nel contesto della decisione della Duma di Stato sul riconoscimento delle Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk“. “In considerazione di tutto cio'”, ha aggiunto il servizio stampa del Cremlino, “il presidente della Russia ha affermato che intende firmare un decreto in tal senso nel prossimo futuro”. 

Di Maio agli italiani in Ucraina: “Rientrate”

“La situazione delle ultime ore in Ucraina ci preoccupa non poco, l’Italia è in massima allerta per riuscire ad affrontare gli eventi con la massima preparazione” ha dichiarato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a margine del Consiglio Affari Esteri a Bruxelles che fa appello agli italiani: “lascino l’Ucraina”. 

“La nostra ambasciata a Kiev in queste giornate e in queste ore sta effettuando diverse prove di evacuazione del personale e, cosa ancor più importante, sta chiedendo a tutti gli italiani in Ucraina di lasciare il Paese”, ha detto Di Maio. “Come ho ribadito ai miei colleghi europei, l’ambasciata italiana a Kiev resta aperta e pienamente operativa – ha aggiunto il ministro – perché crediamo nella diplomazia e vogliamo dare un chiaro messaggio di vicinanza al popolo ucraino”.

IMMEDIATE LE REAZIONI INTERNAZIONALI, MINUTO DOPO MINUTO

  •  23:22 testimoni, colonne di blindati a Donetsk Sul territorio dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk (Dpr), appena riconosciuta come indipendente dalla Russia, sono stati avvistati un gran numero di mezzi blindati. Come hanno riferito testimoni oculari, “due colonne di veicoli blindati si trovano sul territorio della Dpr, a Nord e Ovest della repubblica”. Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto che riconosce l’indipendenza delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk e ha incaricato le forze armate della Federazione russa di svolgere funzioni di mantenimento della pace in entrambi i territori.
  •  23:14 Usa, Putin “contraddice” l’impegno della Russia per una via diplomatica La decisione del presidente russo, Vladimir Putin, di riconoscere i territori separatisti in Ucraina dell’Est contraddice l'”impegno” della Russia nei confronti della diplomazia e merita una risposta “ferma” e “rapida”, ha affermato il segretario di Stato Usa, Antony Blinken. “Condanniamo fermamente la decisione del presidente Putin di riconoscere le cosiddette repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk come indipendenti”, ha sottolineato il segretario di Stato americano in un comunicato, qualificando la mossa russa come “un chiaro attacco alla sovranità e integrità territoriale dell’Ucraina”. “Questa decisione è un completo rifiuto degli impegni della Russia nell’ambito degli Accordi di Minsk e contraddice direttamente il presunto impegno della Russia nei confronti della diplomazia”, ha affermato Blinken.
  •  23:05Di Maio, sanzioni alla Russia, agire compatti” Dopo le decisioni di questa sera, è doveroso discutere delle sanzioni da applicare alla Russia. Nessun tentennamento, i partner europei e atlantici devono agire in maniera compatta”: così il ministro Luigi Di Maio, oggi a Bruxelles per il Consiglio Affari Esteri.
  •  23:05Biden-Scholz-Macron, le azioni di Mosca “avranno risposta “Il cancelliere tedesco Olaf Scholz, il presidente francese Emmanuel Macron e quello americano Joe Biden concordano sul fatto che il riconoscimento russo delle regioni separatiste “non rimarrà senza risposta”. Lo riferisce il governo di Berlino dopo una telefonata tra i tre leader
  •  22:39Putin, relazioni diplomatiche con Luhansk e Donetsk. Il presidente russo, Vladimir Putin, ha incaricato il ministero degli Esteri russo di negoziare l’instaurazione di relazioni diplomatiche con le repubbliche separatiste di Donetsk e Luhansk.
  •  22:38 Macron ha chiesto una riunione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu. Il presidente francese Emmanuel Macron ha condannato la decisione della Russia di riconoscere l’indipendenza delle repubbliche del Donbass, chiedendo una riunione d’emergenza del Consiglio di sicurezza dell’Onu. Lo ha reso noto l’Eliseo in un comunicato in cui ha chiesto anche il varo di sanzioni europee
  •  22:33Putin ordina una missione di peacekeeping nel Donbass. In risposta all’appello dei capi delle repubbliche di Donetsk e Luhansk”, il presidente russo Vladimir Putin ha incaricato il ministero della difesa russo di “distribuire le forze armate nei territori separatisti per funzioni di mantenimento della pace”: questo quanto si legge nel decreto di riconoscimento delle repubbliche di Donetsk e Luhansk, firmato oggi da Putin.
  •  22:20Berlino, Putin disattende tutti i suoi impegni. Il presidente russo Vladimir Putin “ha rinnegato tutti i suoi impegni” nei confronti della comunità internazionale riconoscendo l’indipendenza dei territori separatisti filo-russi in Ucraina orientale: lo ha detto il ministro degli Esteri tedesco, Annalena Baerbock.”Mettiamo espressamente in guardia contro ogni ulteriore escalation militare da parte della Russia”, ha aggiunto il capo della diplomazia in un breve comunicato, sottolineando che la decisione di Vladimir Putin è “una flagrante violazione del diritto internazionale”
  •  22:18Macron chiede “sanzioni europee mirate “Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha chiesto che contro la Russia vengono attuate “sanzione europee mirate”. Il Capo dell’Eliseo, dopo il discorso di Putin, ha avuto uno scambio telefonico con il suo omologo americano, Joe Biden
  •  21:57Biden ha chiamato Macron e Scholz dopo il discorso di Putin Il presidente Usa, Joe Biden, ha telefonato ai suoi omologhi francese, il presidente Emanuel Macron, e tedesco, il cancelliere Olaf Scholz, dopo la decisione russa di riconoscere l’indipendenza delle due repubbliche separatiste nell’Ucraina orientale. Lo ha reso noto la Casa Bianca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *