• 2 March 2024

La denuncia delle autorità ucraine: il tank ha “deliberatamente” aperto il fuoco contro la struttura che ospitava gli anziani e i 15 superstiti sono stati “rapiti” e portati in territorio occupato

Le truppe russe hanno aperto il fuoco su una casa per anziani a Kreminna, nella regione ucraina di Luhansk, uccidendo 56 persone: è quanto sostiene il governo ucraino denunciando che i russi hanno sparato all’edificio “da un carro armato in maniera cinica e deliberata”.

Secondo le autorità ucraine, ci sono stati 15 sopravvissuti, che sono stati “rapiti e portati nel territorio occupato a Svatove (sempre nella regione di Luhansk) nella struttura geriatrica locale”. La denuncia e il numero delle vittime non possono essere verificate in modo indipendente. 

Author

areatecnica@scagency.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *