• 21 February 2024

Si chiama “Free Temporary Shop” e sarà aperto per i prossimi 15 giorni. Il progetto è stato realizzato dall’associazione Salvamamme «affinché – dicono – ci sia un appiglio per non affogare»

Il mercato solidale per famiglie in difficoltà – V. Faccini

Ritrovarsi da un giorno all’altro nella morsa della crisi: tra il caro bollette e gli strascichi economici della pandemia.

Sono migliaia le persone che stanno attraversando difficoltà simili. Ed è per queste famiglie che a Roma nasce il mercato solidale gratuito “Free Temporary Shop”. Il 2 novembre il taglio del nastro del mercato allestito per i prossimi 15 giorni negli spazi dell’associazione Salvamamme, in via Giacomo Raffaelli.

All’iniziativa erano presenti la presidente di Salvamamme Gaia Passeri, l’assessora alla Politiche sociali del Municipio XI Giulia Fainella, il direttore sportivo e il referente delle attività sociali Fiamme Oro Rugby della Polizia di Stato, Claudio Gaudiello e Massimiliano Bizzozero.

Il mercato solidale

L’obiettivo è essere solidali, nel rispetto della dignità di persone che – probabilmente – non avrebbero mai immaginato di non potersi permettere capi d’abbigliamento, prodotti per l’igiene personale o il materiale scolastico per i propri figli. Tutti beni che potranno trovare nel mercato solidale «di energia e di orgoglio», come lo chiamano in Salvammame.

«Continua il nostro incessante lavoro affinché ci sia un appiglio per non affogare», le parole della presidente dell’associazione, Grazia Passeri che ha definito il momento storico in corso come «una crisi nella crisi che morde le famiglie in modo duro e imprevisto».

L’iniziativa è una mano tesa per le molte famiglie italiane in difficoltà, ma anche per tutte quelle che sono fuggite dalla guerra.

L’associazione ne conta circa mille di ogni nazionalità colpite dalla crisi pandemica e dal rincaro energetico. Un sostegno per evitare che le persone colpite dalla crisi – spiegano da Salvammame – oltre a subire ricadute economiche, affrontino anche conseguenze psicologiche.

«Stiamo attraversando un periodo storico difficile, in cui molte famiglie sono in difficoltà e affrontano le giornate con grande preoccupazione», la riflessione di Massimo Maurotto, responsabile del settore “Rugby” dei gruppi sportivi Fiamme Oro.

Il progetto è reso possibile grazie alla Croce Rossa italiana, che ha messo a disposizione di Salvamamme gli spazi offerti in comodato d’uso, e grazie ai molti operatori e volontari impegnati nella macchina organizzativa.

Per ulteriori informazioni sarà possibile contattare l’Associazione al numero 0635403823 o all’indirizzo email diritticivili.2000@tiscali.it

Author

areatecnica@scagency.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *