• 21 February 2024


La nomina di Vaccaro da parte del Consiglio superiore della magistratura è attesa già in settimana

Ludovico Vaccaro è il candidato numero uno a ricoprire il ruolo di procuratore generale dell’Aquila, dopo che il Csm ha disposto il trasferimento di Alessandro Mancini per i suoi legami con l’ex deputato leghista Gianluca Pini, coinvolto in un’inchiesta per corruzione.

La nomina di Vaccaro da parte del Consiglio superiore della magistratura è attesa già in settimana: il nuovo pg arriva dalla Procura di Foggia e per anni ha combattuto in prima linea contro la mafia foggiana, ricevendo anche pesanti minacce di morte.

Vaccaro ha acceso più volte i riflettori sulle problematiche del Foggiano, teatro di una vera e propria escalation criminale.

Il procuratore capo – 63enne originario proprio di Foggia – ha dovuto fronteggiare l’ondata di violenza che ha coinvolto il territorio tra agguati mortali, bombe agli imprenditori che non pagano il pizzo e comuni sciolti per infiltrazioni mafiose.

E l’ex capo della Procura non aveva mancato di sottolineare la pesante scopertura in organico per l’unico presidio giudiziario presente in una provincia grande più dell’intera Liguria.

L’avvicendamento con Mancini arriverebbe dopo il trasferimento dell’ex procuratore generale della Corte d’Appello dell’Aquila per «incompatibilità ambientale».

Per il plenum del Csm, infatti, Mancini ha «intrattenuto rapporti personali» con l’ex deputato della Lega Pini, indagato dalla Procura di Forlì per corruzione e frode in pubbliche forniture.

Non è tutto: per i magistrati sarebbe stato lo stesso Pini a favorire la nomina di Mancini alla Procura generale dell’Aquila. 

Author

areatecnica@scagency.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *