• 2 March 2024

Le autorità ucraine denunciano la morte di almeno quattro persone, tra le quali due bambini, in attacchi delle forze russe e il presunto utilizzo di “bombe al fosforo nella regione di Luhansk”.

Lo ha detto il responsabile della regione, Serhiy Gaidai in un messaggio pubblicato su Facebook, in cui avverte che “il numero delle vittime potrebbe essere molto più alto”, dopo denunce analoghe arrivate ieri dal sindaco di Irpin.

Secondo Gaidai, nelle ultime 24 ore sono stati danneggiati o distrutti 31 edifici, comprese 23 case, e ci sono stati attacchi contro le località di Kreminna, Lysychansk, Novodruzhesk, Rubizhne, Severodonetsk.

Secondo lui i russi “hanno iniziato a usare armi pensanti” e le “forze aeree russe hanno iniziato a sganciare bombe al fosforo su Rubizhne”.

Le aree si trovano fuori dalla zona controllata dall’autoproclamata repubblica popolare di Luhansk riconosciuta a febbraio dalla Russia prima dell’inizio dell’invasione.

Author

areatecnica@scagency.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *