• 27 May 2024

Dichiarazione dei redditi, addio scontrini e meno controlli. Come funziona e cosa cambia col nuovo 730

Addio agli scontrini con il nuovo modello 730. Si avvicina il momento di compilare la dichiarazione dei redditi e, da quest’anno, importanti novità interesseranno i contribuenti, la cui principale è certamente quella che interessa i controlli, che saranno più agevoli e snelli, e dunque non sarà più necessario conservare, ad esempio, gli scontrini relativi alle spese sanitarie o analoga documentazione.

Niente controlli anche per le dichiarazioni che sono gestite per conto del dipendente dal datore di lavoro: vengono escluse le verifiche del fisco per tutti i dati che sono stati inviati da terzi e non modificati. Infatti, un eventuale controllo formale interesserà solo la documentazione che ha modificato i dati della dichiarazione precompilata.

Sul potale della Agenzia delle Entrate, oltre al modello 730 precompilato, si potranno consultare le fatture elettroniche relative agli acquisti in qualità di consumatore finale. A partire dal 2 maggio, sarà disponibile sul portale dell’Agenzia delle Entrate, da cui scaricarlo, il modello precompilato.
E sarà altresì disponibile l’elenco delle informazioni attinenti alla dichiarazione disponibili presso l’Agenzia delle Entrate, con distinta indicazione dei dati inseriti e non inseriti e relative fonti informative. Il modello 730 precompilato dovrà essere inviato entro il 2 ottobre 2023, a partire dalla data dell’11 Maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *