• 17 April 2024


Zelensky: ‘La Russia sarà sconfitta come lo fu il nazismo’

Attacchi nella notte con droni e missili su Kiev e Odessa.

Numerosi droni sono stati lanciati verso la capitale ucraina, la contraerea è entrata in azione e i residenti si sono radunati nei rifugi.

“Tre persone sono rimaste ferite sul luogo di un’esplosione nel distretto di Solomyansky e due a Svyatoshynskyi.
L’assistenza medica è sul posto” scrive su Telegram il sindaco di Kiev, Vitalii Klitschko.

La Russia sarà sconfitta “nello stesso modo” in cui lo fu il nazismo nel 1945: parola del presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, che ha rilasciato una dichiarazione alla vigilia del 9 maggio, data nella quale in Russia e nei Paesi dell’ex Urss si celebra la Giornata della Vittoria nella Grande Guerra Patriottica, come viene chiamata la seconda Guerra Mondiale. “Tutto il male che la Russia moderna porta con sé sarà sconfitto nello stesso modo in cui fu sconfitto il nazismo”, ha dichiarato Zelensky sui social, ribadendo la promessa di “liberare” tutti i territori ucraini occupati dalle forze di Mosca

Secondo il governatore militare di Kiev, Serhiy Popko, “a seguito di detriti caduti nel cortile di un edificio residenziale, un’auto è stata colpita e ha preso fuoco”. Inoltre altri detriti sono finiti su un palazzo e sulla pista dell’aeroporto di Zhulyany. Sono stati danneggiati anche una conduttura del gas e un deposito di carburante. Il bilancio è di cinque feriti. Le squadre di soccorso sono entrate in azione. Lo stato maggiore delle forze armate ucraine ha comunicato che sono stati inviati 35 droni kamikaze e sono stati tutti distrutti dalla contraerea.

Missili hanno colpito la città di Odessa, nel sud dell’Ucraina. L’attacco – secondo quanto riferisce il Comando Operativo “Sud” dell’esercito ucraino – è stato lanciato dall’aviazione. “Il nemico ha lanciato un attacco missilistico su Odessa da aerei strategici. Ha diretto i missili X-22 sul magazzino di un’impresa alimentare e su un’area ricreativa sulla costa del Mar Nero”, si legge in un post su Facebook.

Stanotte la Russia ha lanciato fino a 8 missili da crociera X-22 nella regione di Odessa, alcuni dei quali non hanno raggiunto l’obiettivo. E’ il bilancio del colonnello dell’Aeronautica Yuri Ignat, citato dall’Ukrainska Pravda. “Per quanto riguarda la regione di Odessa, c’erano 7 aerei e fino a 8 lanci di missili da crociera Kh-22, alcuni di loro sono volati nella regione di Odessa, alcuni oggetti sono stati colpiti, il resto dei missili non ha raggiunto i loro obiettivi (forse per autodistruzione, forse cadono solo a causa del loro invecchiamento, perché questi sono missili sovietici obsoleti)”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *