• 4 March 2024

Nubifragio a Matera, le vie dei Sassi diventano fiumi. Il sindaco assicura: «Situazione rientrata»

La bomba d’acqua che si è abbattuta sulla Basilicata ha portato anche allo stop della linea ferroviaria Taranto-Metaponto-Potenza

«A Matera la situazione è al momento normalizzata e in sicurezza». Lo ha detto Domenico Bennardi (M5S), sindaco della città lucana patrimonio dell’Unesco, dove un violento nubifragio si è abbattuto nel pomeriggio di ieri, venerdì 2 giugno, provocando disagi e allagamenti.

«Nonostante quanto accaduto non si registrano gravi danni a cose e persone», ha detto il primo cittadino sottolineando inoltre come «alcuni video» circolati sui social media e che mostrano persone in difficoltà, trascinate dalla forza della corrente tra le vie dei Sassi, «hanno generato preoccupazione a livello nazionale. Ringrazio – continua Bennardi – i sindaci che mi hanno chiamato mostrando vicinanza e apprensione. Vorrei rassicurare tutti, cittadini e turisti, già nel pomeriggio di oggi le condizioni meteo pare si stiano stabilizzando. Le vie di accesso sono percorribili salvo ulteriori peggioramenti», ha concluso.

Il 6 giugno riprende la circolazione dei treni
La bomba d’acqua che si è abbattuta sulla Basilicata ha portato allo stop della circolazione ferroviaria sulla linea Taranto-Metaponto-Potenza, interrotta da ieri pomeriggio a causa di un’alluvione tra Campomaggiore, in provincia di Potenza, e Salandra, in provincia di Matera, che riprenderà – fa sapere l’ufficio stampa delle Ferrovie dello Stato – martedì prossimo, 6 giugno.

«Le squadre dei tecnici di Rete ferroviaria italiana (società capofila del Polo infrastrutture del Gruppo Fs) sono già al lavoro per ripristinare la tratta compatibilmente con le condizioni meteo», si legge nella nota. Anche l’assessora regionale alle Infrastrutture, Donatella Merra, ha sottolineato come la Regione sta «seguendo da vicino la situazione determinata dagli eccezionali eventi meteorologici che stanno causando problemi alla circolazione stradale e ferroviaria in Basilicata, in seguito a intense precipitazioni e previsioni purtroppo ancora avverse anche per le prossime giornate, caratterizzate da forte instabilità», ha concluso.

Nella serata di ieri, nei pressi di Garaguso, in provincia di Matera, una bomba d’acqua ha causato l’esondazione del fiume Basento e, di conseguenza, l’Anas aveva disposto la chiusura di un tratto di dieci chilometri della statale più importante della regione.

Aldo Mattia (FdI): «Situazione lucana all’attenzione del governo»
Il deputato di Fratelli d’Italia, Aldo Mattia, eletto in Basilicata, ha annunciato l’impegno ad attivarsi «per porre all’attenzione del governo Meloni quanto accaduto nelle scorse ore alle infrastrutture viarie e ferroviarie del Materano», ha detto il parlamentare sottolineando inoltre che «dopo aver contribuito con il voto determinante di Fratelli d’Italia all’ottenimento di un contributo iniziale di cinque milioni di euro a seguito degli eventi franosi dei mesi scorsi, sono tornato a Maratea (Potenza) dal sindaco, Daniele Stoppelli, al quale ho assicurato l’impegno mio personale, assieme ai colleghi Gianni Rosa e Salvatore Caiata, affinchè questi fondi arrivino nel più breve tempo possibile», ha concluso.

Author

areatecnica@scagency.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *