• 4 March 2024

INCHIESTA UCRAINA
CHI CONTROLLA LE ARMI E I MEZZI MILITARI ASSEGNATI ALL’UCRAIANA?
CHI LI VENDE AL MERCATO PARALLELO?

In questi mesi abbiamo sentito spesso parlare di armi assegnate all’Ucraina per difendersi dagli attacchi russi!
Fiumi di articoli per descrivere aerei, bombe, droni, armi e mezzi militari.
Pochissimi articoli per raccontare azioni di difesa poste in essere con questi armamentari.

Lo stesso Presidente degli Stati Uniti si e’ preoccupato, all’ultimo G7, di avvisare Zelenski che tutto l’armamentario militare può essere usato solo ai confini nazionali e per ragioni di difesa . Nessun attacco sarà tollerato.

Nessuno però ha fatto un inventario di tutto questo materiale che vale oltre 1 MILIARDO DI EURO!
E’ ancora tutto integro? E’ ancora in Ucraina?
Secondo l’intelligence alcuni di questi mezzi sono stati venduti ad un mercato parallelo e fatti uscire dai confini nazionali.
Così come dall’Ucraina sono stati fatti scomparire minori per traffico di organi.

Eppure con il Presidente Ucraino sono tutti baci ed abbracci, soprattutto da Presidentesse di Parlamento e Commissione Europea.

Più dura la guerra, più si rischia di finire nella terza guerra mondiale, per alimentare il sempre fiorente mercato delle armi e del traffico di organi.

Sarebbe importante, per trasparenza e rispetto della sicurezza dei cittadini europei, tranquillizzare l’opinione pubblica su destinazione e utilizzo delle armi assegnate all’Ucraina.
Su chi viene addestrato per usare certi aerei, certe armi e certi mezzi militari sofisticati.

Risposte che attendiamo e che difficilmente ci verranno fornite.
A furia di girare per il mondo a presentare la lista della spesa, qualcuno inizi a vedere cosa sta succedendo in Ucraina.

Author

areatecnica@scagency.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *